Venerdì 26 Agosto 2011

Libia/ Jibril: sopravvivenza del Cnt dipende dai fondi scongelati

Istanbul, 26 ago. (TMNews) - La sopravvivenza delle nuove autorità libiche dipende dallo scongelamento dei beni libici. Lo ha dichiarato oggi il numero due del Consiglio nazionale di transizione (Cnt), Mahmoud Jibril, nel corso di una conferenza stampa a Istanbul congiunta con il ministro degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu. "Ci sono grosse aspettative sulla nuova amministrazione dopo la caduta del regime - ha detto - e per il suo successo è cruciale lo sblocco dei fondi congelati". Soldi necessari per far funzionari i servizi sanitari, ma soprattutto per pagare il salario a funzionari che non lo ricevono da mesi. "Questi fondi sono necessari perché la vita possa andare avanti", ha sottolineato, aggiungendo che "il regime di Gheddafi sta vivendo i suoi ultimi momenti". Jibril è arrivato ieri a Istanbul per un vertice del Gruppo di contatto. Al termine della riunione, il rappresentante del Cnt, Fathi Baja, ha dichiarato che "entro breve tempo potrebbero essere scongelati asset per 2,5 miliardi di dollari", necessari per pagare gli stipendi agli statali e per acquisti di generi di prima necessità, come cibo e medicine. Intanto, le Nazioni Unite hanno approvato una risoluzione che prevede lo scongelamento di beni per 1,5 miliardo di dollari. Jibril lascerà la città dopo aver incontrato il premier Recep Tayyip Erdogan. (fonte Afp)

Sim

© riproduzione riservata