Venerdì 26 Agosto 2011

Trieste, cadavere bruciato con mani e piedi legate: un fermo

Roma, 26 ago. (TMNews) - Il cadavere semicarbonizzato, legato mani e piedi, di un giovane è stato trovato in un appartamento abbandonato in via Gemona, rione Gretta a Trieste. La polizia di Trieste ha fermato una persona, sospettata di aver preso parte al delitto. E' ancora in corso l'identificazione della vittima, ma secondo i primi riscontri degli investigatori, si tratterebbe di un ragazzo di 23 anni, triestino, con piccoli precedenti e il movente dell'omicidio sarebbe da rintracciare in un regolamento di conti tra gruppi di piccoli criminali e violenti del vicino rione Roiano. Anche il fermato, triestino, conta alcuni precedenti per violenza e minacce. La vittima sarebbe stata quindi portata nell'edificio fatiscente di via Gemona, spesso rifugio di senza tetto, e qui uccisa, poi il cadavere dato alle fiamme.

Gtu

© riproduzione riservata