Domenica 28 Agosto 2011

Manovra/ Bossi domani ad Arcore per versione definitiva

Milano, 28 ago. (TMNews) - Sarà domani il giorno della verità per la manovra, la verifica che la "quadratura del cerchio" all'interno della maggioranza è stata raggiunta, come ha assicurato venerdì il ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli: le ultime modifiche, gli eventuali ritocchi sui punti ancora controversi saranno discussi nell'incontro (probabilmente nel primo pomeriggio) ad Arcore tra il leader della Lega Umberto Bossi e il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. "Siamo pronti con una proposta unitaria di maggioranza - ha detto venerdì alla Berghém fest Calderoli - che verrà condivisa da Lega, Pdl e Responsabili, alla faccia di chi ci vuole male". Il ministro della Semplificazione ha rilanciato la sua idea, condivisa dal segretario del Pdl Angelino Alfano, ospite dei leghisti nella bergamasca, su una tassa "patrimoniale" sugli evasori. Stop definitivo a qualunque ipotesi di ritocco al sistema pensionistico per compensare i tagli agli enti locali. Nell'accordo potrebbe rientrare la riduzione, o addirittura l'azzeramento, del contributo di solidarietà previsto nella manovra fino alla "sostituzione con altri tipi di imposizione", come ha ipotizzato lo stesso Alfano. Allo stato delle cose, dunque, meno tagli ai comuni, salvi i piccoli centri e le Province, via la supertassa. Modifiche che implicano un minor gettito e che potrebbero essere recuperate con un aumento dell'Iva. Spunta anche l'ipotesi di una reintroduzione del super bonus per chi rinvia la pensione. Tutti temi ancora oggetto di discussione in queste ore, prima di arrivare, forse di nuovo riveduti e corretti, sul tavolo di Berlusconi e Bossi.

Mda

© riproduzione riservata