Lunedì 29 Agosto 2011

Manovra/ Bersani: Patrimoniale progressiva su immobili, no Iva

Roma, 29 ago. (TMNews) - Pierluigi Bersani, segretario del Pd, in una lettera a Repubblica sottolinea che il suo partito "ha presentato un pacchetto di correzioni" alla manovra finanziaria su cui oggi il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il leader della Lega, Umberto Bossi, cercheranno la definitiva convergenza. "Alla vigilia della discussione sulla manovra in Senato - afferma il leader democratico - siamo preoccupati", perchè "la maggioranza è confusa. Speriamo che si possa discutere su queste proposte e che il governo non metta la fiducia". "Noi - dice ancora Bersani - pensiamo di far pagare chi non ha mai pagato. Per la maggioranza questa impostazione è difficile da digerire. Ma qualcosa dovranno pur digerirla. E su questo daremo battaglia". "Pensiamo - scrive il segretario - a una patrimoniale ordinaria progressiva sugli immobili, a partire da valori molto elevati e con larghe esenzioni (gettito stimato, almeno 5 mld l'anno). Non è meglio un intervento di questo tipo, strutturale ed equo, piuttosto che un aumento dell'Iva che pesa di piu' sui meno abbienti e deprime i consumi?". Infine, sulle pensioni, Bersani conclude dicendo che "il Pd è pronto a discutere una riforma del welfare per dare stabilità e un futuro ai giovani. No all'uso delle pensioni come bancomat per tappare i buchi".

Gic

© riproduzione riservata