Lunedì 29 Agosto 2011

Area Falck/Renzi:Se fossi segretario Pd,vorrei dimissioni Penati

Roma, 29 ago. (TMNews) - Se fosse il segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi lancerebbe un appello pubblico a Filippo Penati "perché rinunci alla prescrizione. Un bel gesto. E mi auguro che possa provare la sua innocenza". Insomma, in un'intervista al Corriere della Sera, il sindaco di Firenze 'rottamatore' chiede trasparenza all'ex presidente della Provincia di Milano, indagato per corruzione, e lo invita a scegliere la strada della trasparenza. "La vicenda (delle presunte tangenti, ndr.) sembra abnorme", commenta Renzi, che si dice però "sempre garantista. E il garantismo non va esercitato solo per la propria parte". Renzi afferma di non aver mai creduto alla "diversità etica" del centrosinistra e aggiunge che Penati, dopo essersi dimesso da vicepresidente del consiglio della Regione Lombardia e autosospeso dal partito, dovrebbe fare un terzo passo e lasciare la carica di consigliere regionale, "sennò - conclude Renzi - pare una furbizia e gli italiani non reggono più le furbizie".

Gic

© riproduzione riservata