Lunedì 29 Agosto 2011

Libia/ Unicef: a Tripoli si rischia un'epidemia sanitaria

Roma, 29 ago. (TMNews) - L'Unicef ha distribuito 23.000 bottiglie d'acqua per l'emergenza idrica a Tripoli. Altre 90.000 bottiglie d'acqua verranno consegnate oggi. Complessivamente, circa 5 milioni di litri d'acqua verranno messi a disposizione dall'Unicef nei prossimi giorni e distribuiti nella capitale libica, si legge in una nota. "L'Unicef sta rispondendo ai bisogni immediati a Tripoli, ma rimaniamo estremamente preoccupati per la situazione, poiché ci dovrebbe essere una carenza di acqua nei prossimi giorni. Ciò potrebbe trasformarsi in un'epidemia sanitaria senza precedenti", ha dichiarato Christian Balslev-Olesen, responsabile dell'ufficio Unicef in Libia. Un team tecnico dell'Unicef sta collaborando con le autorità libiche per facilitare una valutazione sui pozzi d'acqua ed individuare alternative per le fonti d'acqua. Nell'ambito del Regional Flash Appeal delle Nazioni Unite, inoltre, l'Unicef ha lanciato un appello di raccolta fondi per 20,5 milioni di dollari, necessari per far fronte alle necessità di bambini e donne in Libia, così come di coloro che sono fuggiti nei paesi limitrofi.

Red-Coa

© riproduzione riservata