Lunedì 29 Agosto 2011

Calcio/ Sciopero, Buffon: Non voluto dai calciatori

Milano, 29 ago (TMNews) - "Lo sciopero dei calciatori è stato voluto per depistare gli italiani". Questo è il pensiero di Gianluigi Buffon, che dice la sua sul mancato accordo in materia di contratto collettivo. "Alla base di tutto ci sono state idee più che giustificabili - sostiene il numero uno della Juventus intervistato da Sky Sport 24 - e questo posticipo della prima giornata è stata una cosa cercata, non voluta da noi calciatori. C'era modo di evitarlo, ma si sa: il calcio è uno sport popolare e tornava comodo per far parlare di noi in modo negativo". Se non verrà raggiunto l'accordo, anche la seconda giornata di campionato sarà fortemente a rischio. "Mi auguro di giocarla - dichiara Buffon -, si spera si possa trovare questa intesa. Non è così difficile far combaciare e avvicinare le parti. Quando si arriva a questo punto, gli errori sono stati commessi da parte di tutti".

Dsp-Ral

© riproduzione riservata