Mercoledì 31 Agosto 2011

Mostra Venezia/ Clooney applaudito per suo 'The Ides of March'

Venezia, 31 ago. (TMNews) - Convince il film interpretato e diretto da George Clooney, 'The Ides of March', applaudito durante la proiezione per la stampa. Il film, in concorso alla 68esima Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia, è un affresco lucido del mondo della politica, dei compromessi e delle connivenze che lo abitano. Ambientato durante le primarie dei Democratici in Ohio, il guru della comunicazione, uno straordinario Ryan Gosling si staglia come stratega della campagna elettorale del governatore Mike Morris, un George Clooney apparentemente limpido, al suo fianco c'è il fedele Paul, un altrettanto eccellente Philip Seymour Hoffman che guida lo staff del governatore. A mettersi di traverso all'ascesa di Morris alla presidenza, una serie di "inconvenienti" di carattere personale e politico, che metteranno alla prova la fede verso la causa del giovane Stephen (Gosling) che sposa anima e corpo la campagna elettorale di Morris. Stephen-Gosling dovrà affrontare la realtà, tornare coi piedi per terra e sapere che il suo candidato è umano. Il suo idealismo verrà messo a dura prova dallo stesso Morris e dalla sua stessa natura, ambiziosa di un cinismo in divenire, senza il quale la sua corsa verso la Casa Bianca non potrebbe compiersi. Paul Giamatti nel ruolo dell'antagonista capo comunicazione dei Repubblicani rifulge, la giovane ma già affermata Evan Rachel Wood, nella parte di una arrampante stagista, ha un ruolo chiave. Sarà lei a cambiare le sorti e il futuro dell'ambizioso e ormai irrimediabilmente cinico Stephen.

Bnz

© riproduzione riservata