Giovedì 01 Settembre 2011

Berlusconi/ Lavitola: Non sono latitante, pronto a collaborare

Roma, 1 set. (TMNews) - Valter Lavitola nega di essere latitante, e si dice disposto a "collaborare pienamente" con la Procura di Napoli, specificando anche di non aver mai raggirato il premier Silvio Berlusconi nè di essersi impossessato di "presunte" somme destinate alla famiglia di Tarantini. In una dichiarazione, il direttore dell'Avanti spiega: "E' passata sui media la notizia che sono latitante. Non è vero. Sono all'estero per lavoro da prima che 'Panorama' consentisse di esercitare i diritti di informazione dell'indagato mediante la pubblicazione del suo scoop. Come è noto alla Procura, buona parte della mia attività lavorativa si svolge all'estero ormai da qualche anno". Lavitola precisa: "Attendo di definire con il mio avvocato le decisioni da prendere. E' mia intenzione collaborare pienamente con la giustizia per chiarire la questione. Infine, ribadisco con forza che non mi è mai neppure passato per la testa di raggirare il presidente Berlusconi, né di impossessarmi di presunte somme destinate ad una famiglia in difficoltà".

Red/Rea

© riproduzione riservata