Lunedì 05 Settembre 2011

Germania/ Meclemburgo: neonazisti al 6% ma con punte del 29%

Roma, 5 set. (TMNews) - L'estrema destra neonazista tornerà a sedere nel parlamento regionale del Meclemburgo Pomerania: la Npd, infatti, pur cedendo qualche voto, ha ottenuto alle elezioni di ieri un comodo 6% che le ha consentito di superare agevolmente la soglia di sbarramento. Non solo, i neonazisti del Partito nazionaldemocratico tedesco siederanno anche in tutti o quasi i consigli circoscrizionali di questo Land, il più povero ed orientale della Germania. Il risultato dell'Npd, spiega oggi lo Spiegel in una lunga analisi, è "allarmante" per varie ragioni: la prima è che rappresentanti Npd sono presenti in due parlamenti regionali, oltre al Meclemburgo anche la Sassonia. La seconda è che comunque ben 40mila persone hanno messo la crocetta sulla Npd, un numero di votanti pari agli abitanti di una cittadina di medie dimensioni. Inoltre, in mancanza di soglia di sbarramento, i neonazisti saranno in tutti i consigli circoscrizionali. In alcune circoscrizioni, inoltre, la percentuale a favore dell'Npd supera abbondantemente il 10%, con punte fino al 28,9% nella cittadina di Postloz, a pochi chilometri dal confine polacco. Di fronte a questo quadro, lo Spiegel denuncia la modesta reazione di tutte le forze politiche: dai vecchi appelli della Linke in favore di un bando della Npd, al richiamo del governatore Spd Erwin Sellering affinche i Laender occidentali prendano consapevolezza del rischio.

Fcs

© riproduzione riservata