Domenica 11 Settembre 2011

Manovra/ Sacconi:Per crescita più infrastrutture e menoscontro

Roma, 11 set. (TMNews) - La crescita deve essere argomento di confronto e di coesione sociale, "non l'ennesima clava per lo scontro giocato sulle difficoltà del Paese". L'esortazione è firmata dal ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, che oggi in una lettera al Corriere della Sera riflette sulla necessità di rilanciare la crescita e argomenta che "le recenti manovre" sono stati individuati tre ambiti di azione "per il governo, il Parlamento e le forze sociali", cominciando dall'assegnazione di "risorse europee in favore di progetti prioritari nelle aree deboli e delle infrastrutture che devono essere realizzate". Sacconi evidenzia che bisogna "rimodulare" le "voci del prelievo fiscale" e "il sistema complessivo di protezione e sicurezza sociale", sottolineando che che si tratta di "una riforma tanto difficile quanto necessaria". La legislazione sul lavoro è stata "troppo a lungo condizionata dalle ideologie ispirate al conflitto tra classi", afferma poi il ministro del Lavoro, secondo cui a "dieci anni dal libro bianco di Marco Biagi" si può confidare che "l'Italia sia più matura" e pronta a guardare avanti.

Orm

© riproduzione riservata