Messico/ Arrestata La Flaca, da superpoliziotta a boss dei narcos

Messico/ Arrestata La Flaca, da superpoliziotta a boss dei narcos Appena due anni fa aveva avuto un encomio. Lavorava per gli Zetas

Messico/ Arrestata La Flaca, da superpoliziotta a boss dei narcos
Roma, 13 set. (TMNews) - Appena due anni fa era considerata una 'superpoliziotta'. Rimasta ferita durante un conflitto a fuoco a San Nicolas, in Messico, aveva ricevuto un encomio. E anche un risarcimento in denaro. Lunedì è finita nella rete dei Marines messicani, durante una grande operazione antidroga. Veronica Mireya Moreno Correon era passata dall'altra parte della barricata. La chiamavano 'La flaca', gestiva il traffico di droga per conto degli Zetas, uno dei principali cartelli messicani, dopo la cattura di Raul Garcia Rodriguez.'La flaca' è stata fermata assieme a un complice, riferisce il quotidiano El Universal. Il suo nome è José de Jesus Molina, conosciuto come 'Mister Chip'. Nell'auto della donna hanno trovato una pistola.Il suo arresto conferma un cambiamento di strategia dei narcos rispetto al passato. Le donne, che hanno sempre ricoperto un ruolo di secondo piano all'interno dei cartelli, sono ormai passate in prima linea. E' successo per gli Zetas, ricorda il quotidiano messicano, ma è accaduto anche per il cartello di Sinaloa.Sono soprattutto i primi, però, a puntare al reclutamento delle donne. Le forze di sicurezza messicane se ne sono accorte nello scorso mese di giugno, durante un'irruzione in un campo di addestramento. La metà del personale addestrato era rappresentato, appunto, da donne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA