Giovedì 15 Settembre 2011

Crisi/ Wen: Aiuto da Cina? Europa metta prima ordine nei conti

Roma, 15 set. (TMNews) - I Paesi europei dovrebbero soprattutto "mettere ordine in casa propria" prima di chiedere alla Cina di intervenire per comprare il loro debito. E' il messaggio che Wen Jiabao, il primo ministro cinese, ha inviato alle capitali del Vecchio continente secondo quanto riporta oggi il Financial Times. I paesi dovrebbero rispettare le loro responsabilità", ha detto Wen parlando all'inaugurazione del World Economic Forum a Dalian, in Cina. "I Paesi sviluppati devono intraprendere politiche monetarie e di bilancio responsabili: la cosa più importante al momento è prevenire un'ulteriore diffusione della crisi del debito sovrano in Europa". Secondo Ft, che in settimana aveva rivelato di contatti fra Roma e Pechino per l'acquisto di bond italiani - che la Cina sembrerebbe riluttante ad acquistare - anche Li Daokui, un economista membro della Banca centrale cinese è scettico sulla possibilità che Pechino accorra in salvataggio delle economie Ue in difficoltà: "Credo che nessun Paese oggi possa essere salvato dalla Cina", ha detto Li, "i Paesi si possono salvare solo adottando riforme". L'Europa inoltre, secondo il banchiere cinese, dovrebbe garantire alla Cina lo status di "economia di mercato", una richiesta di Pechino finora sempre frustrata da Bruxelles perché favorirebbe i cinesi in sede di dispute commerciali alla Wto.

Ape

© riproduzione riservata