Giovedì 15 Settembre 2011

Crisi/ Csc: Italia malata di lenta crescita,serve terapia d'urto

Roma, 15 set. (TMNews) - L'Italia soffre, ormai da qualche decennio, "il mal di lenta crescita". E "questo male va aggredito con una terapia d'urto, uno short sharp shock". Il Centro Studi di Confindustria torna a sollecitare il governo sul fronte delle riforme necessarie per invertire la rotta. "Agendo contemporaneamente su un insieme di fronti, il Pil - assicura il Csc - può aumentare di decine di punti percentuali in un arco di tempo ragionevole". Per il Csc "la cura drastica, di cui il risanamento dei conti è parte necessaria ma non sufficiente verrà condivisa e diventerà pienamente efficace se chi ha l'onore di rappresentare il popolo italiano saprà per primo rinunciare a posizioni di rendita e privilegi". Per il centro studi di viale dell'Astronomia "affrontando simultaneamente i nodi scorsoi che soffocano imprenditorialità e laboriosità, il paese può tornare a crescere rapidamente".

mlp/ydm

© riproduzione riservata