Giovedì 15 Settembre 2011

Pil/ Ue: In Italia crescerà quest'anno solo dello 0,7%

Bruxelles, 15 set. (TMNews) - Rallenta la crescita economica in Italia e nell'Ue: la Commissione europea ha pubblicato oggi le sue previsioni intermedie, rivedendo al ribasso la crescita del Pil per l'Italia, che nel 2010 sarà solo dello 0,7%, tre decimi di punto in meno rispetto alle previsioni dello scorso maggio. L'aumento del Pil sarà invece dell'1,6% nell'Eurozona e dell'1,7% nell'Ue a 27. Quello italiano è il dato peggiore fra quelli dei sette grandi paesi dell'Ue. In una situazione simile c'è solo la Spagna (0,8% nel 2011), che però non registra un peggioramento perché conferma le stime di maggio. Per la Germania, la previsione di crescita nel 2011 è del 2,9%, con tre decimi di punto in più rispetto alle stime di maggio, mentre in Francia il Pil salirà dell'1,6% (invece che dell'1,8% precedentemente atteso). In Olanda la crescita sarà dell'1,7% (contro l'1,9 previsto a maggio), in Polonia del 4,0% (stabile rispetto a maggio) e in Gran Bretagna dell'1,1% (contro l'1,7% stimato a maggio).

Loc

© riproduzione riservata