Giovedì 15 Settembre 2011

Bnl-Unipol/Palamara:Chiedere imputazione coatta è prerogativa Gip

Roma, 15 set. (TMNews) - Il presidente dell'Anm, Luca Palamara, di fatto difende l'operato del Gip di Milano che ha chiesto l'imputazione coatta di Silvio Berlusconi per le intercettazioni Unipol-Bnl. Ai microfoni di SkyTg24, infatti, Palamara ha spiegato "tecnicamente" e "senza entrare nel merito della questione"che "in Italia la Costituzione dice che l'azione penale spetta al pm, ma dice anche che c'è un momento di controllo, affidato dal codice al Gip. L'articolo 409 del codice di procedura penale - ha quindi concluso Palamara - permette al giudice di chiedere al pm di fare la cosiddetta imputazione coatta".

Gic

© riproduzione riservata