Sabato 24 Settembre 2011

Russia/ Partito di Putin a Congresso, oggi Putin e Medvedev

Mosca, 24 set. (TMNews) - Si è aperto a Mosca il congresso di Russia Unita, il partito al potere che marcia verso le legislative di dicembre e le presidenziali della primavera 2012 con l'obiettivo di fare di nuovo incetta di voti - i sondaggi prevedono almeno il 60% - più per assenza di alternative che per convinzione dell'elettorato. Ad alimentare interesse attorno all'assise c'è l'attesa per gli interventi del premier Vladimir Putin e del presidente Dmitri Medvedev, in agenda oggi. La coppia al vertice non ha ancora sciolto il dubbio su chi dei due si candiderà per il prossimo mandato al Cremlino, e anche la flebile possibilità che lo facciano durante il Congresso è bastata ad accendere i riflettori sulla riunione di Russia Unita. Più probabile, concorda gran parte degli analisti, che Putin e Medvedev non si esprimano ancora, ma che qualche segnali arrivi. In ogni caso, con il Congresso di Russia Unita entra nel vivo la 'stagione elettorale' a Mosca e dintorni. Il premier, già presente ieri, parteciperà anche oggi quando è previsto anche l'intervento del presidente. Alla riunione ci saranno anche i rappresentanti di varie organizzazioni che costituiscono il 'Fronte Nazionale Unito', formazione voluta da Putin come convogliatore di voti fuori da Russia Unita, alla luce del calo di favore che il partito governativo subisce un po' ovunque. Il Fronte Nazionale non è stato registrato come partito vero e proprio e dovrebbe fornire a Russia Unita "almeno il 25% dei candidati", ha detto Putin. Il programma ufficiale del Congresso prevede per oggi la conferma da parte dei delegati delle liste elettorali per il rinnovo della Duma, la camera bassa del parlamento russo. La grande assemblea di Russia Unita metterà in mostra la capillare organizzazione del partito putiniano, nelle regioni ancora più che al centro dell'impero russo. Uno show di potenza su un'arena politica dove non si combatte davvero, per assenza di avversari credibili. L'unico 'vero' partito di opposizione resta il Partito Comunista, in costante e fisiologico calo di consensi a mano a mano che il suo elettorato invecchia.

Orm

© riproduzione riservata