Lunedì 26 Settembre 2011

Francia/ Vittoria "gauche" a senatoriali,Ps ora spera nell'Eliseo

Parigi, 26 set. (TMNews) - L'esito delle elezioni suppletive francesi al Senato, che vede per la prima volta dal 1958 la sinistra conquistare la maggioranza nella Camera Alta, viene interpretato alla luce delle prossime presidenziali dell'aprile del 2012: come speranza di una nuova primavera per i socialisti, come "serio avvertimento" da parte dei conservatori che sottolineano tuttavia la differenza qualitativa fra i due voti. La "gauche" vuole ora certificare la vittoria - 177 seggi su 348, due in più della maggioranza assoluta - con la presidenza del Senato, mentre a destra si spera invece - sfruttando magari i candidati della sinistra indipendente - di poter arrivare il primo ottobre al terzo scrutinio (segreto ma, al contrario dei primi due, a maggioranza relativa) e di riconfermare l'uscente Gerard Larcher come seconda carica del Paese. Ma l'attenzione delle forze politiche è rivolta verso le politiche e la corsa all'Eliseo: per il socialista Pierre Moscovici, coordinatore della campagna elettorale di Francois Hollande, nell'aria c'è già "un desiderio di alternanza", e Nicolas Saekozy "non è più capace di fare quel che vuole". "Rendetevi conto di che cosa potrebbe significare un domani avere un Presidente, un governo, un'Assemblea e un Senato di sinistra per la capacità di riformare il Paese", ha sottolineato Moscovici, mentre il responsabile del programma elettorale dell'Ump, Bruno le Maire, ammette: "Occorre ascoltare quel che ci dicono i francesi, e i francesi sono preoccupati". (fonte Afp)

Mgi

© riproduzione riservata