Lunedì 26 Settembre 2011

Taiwan/ Hitler su gadget in vendita, Israele protesta

Taipei, 26 set. (TMNews) - La vendita di gadget - chiavi Usb, portachiavi e magneti - illustrati da una caricatura di Adolf Hitler nei negozi 7-Eleven a Taiwan ha suscitato una reazione indignata della rappresentanza diplomatica israeliana a Taipei. "Siamo costernati di vedere l'immagine di Hitler, ancora una volta, utilizzata per scopi di marketing", ha reagito Simona Halperin, direttore dell'ufficio affari economici e culturali di Israele a Taipei. Quest'incidente, ha detto tuttavia, è il prodotto "dell'ignoranza" e non si traduce "in un sostegno alle atrocità commesse durante l'Olocausto dai nazisti". Una responsabile di President Chain Store Corp, la società che gestisce la popolare catena giapponese 7-Eleven a Taiwan, ha assicurato che il personaggio in questione non rappresentava Adolf Hitler. "Non assomiglia a Hitler. Non sono baffi ma un dente", ha detto riferendosi al quadratino nero sul viso del personaggio che ricorda i baffetti del dittatore nazista. Anche se il personaggio è vestito di una uniforme marrone e di una fascia rossa, nera e bianca che ricorda i colori e il disegno delle fasce naziste con le croci uncinate. La cultura pop e l'arte commerciale in Asia hanno spesso sfruttato l'immagine di Adolf Hitler e l'iconografia del Terzo Reich. A luglio, gli israeliani avevano protestato poichè tre studenti erano apparsi vestiti da ufficiali nazisti durante un campo estivo organizzato dall'esercito. Il ministro della Difesa dell'isola aveva presentato le sue scuse. (con fonte Afp)

Ihr

© riproduzione riservata