Lunedì 26 Settembre 2011

Gossip/ Carlà confessa: Mi ha stregata il 'Sarkozy-giardiniere'

Roma, 26 set. (TMNews) - Ci è voluta una cara amica come Christine Ockrent, fra le giornaliste più note di Francia, per strappare a Carla Bruni Sarkozy una delle rarissime interviste tv, e per di più pochi giorni prima dal parto. Durante il colloquio - al centro di una puntata di 'Newshour' che andrà in onda domani sulla Bbc - la Premiere dame svela alcuni tratti inediti del marito presidente: un uomo, a detta dell'ex top model, "interessato a ogni genere di materia" dalla politica alla geografia, passando per il meno scontato giardinaggio che sarebbe stato all'origine della storia d'amore della coppia presidenziale. "Quando l'ho conosciuto, passeggiando per i giardini dell'Eliseo, ha cominciato a elencarmi tutti i nomi delle piante" racconta Bruni nell'intervista, di cui la Bbc anticipa alcuni passaggi nel sito internet. "Conosceva tutti i nomi in latino, ogni dettaglio sui tulipani e le rose - prosegue la cantautrice - Mi sono detta: 'Oh mio dio, devo sposare quest'uomo, è il presidente e s'intende persino di fiori. E' una cosa incredibile". Sul parto imminente del secondo figlio - il suo primo dalla relazione con Sarkò - Bruni non si sbilancia: "Non c'è molto da dire - osserva - ci sono così tante donne incinta e che mettono al mondo figli, non credo interessi molto ai francesi sapere cosa provo. Per me è qualcosa di straordinario, ma al tempo stesso è molto banale". Si tratterà comunque della prima volta che un bimbo nasce all'Eliseo, e Bruni è consapevole della svolta: "Penso si tratti del nuovo che avanza nella Repubblica francese, e non mi sembra per niente male". Del resto, fa notare, "mio marito è un presidente davvero speciale, di solito i capi di Stato francesi non divorziano e poi si risposano". Per entrambi, comunque, scegliere di stare insieme è stata una mossa avventurosa. "Sposarlo è stato molto rock per qualcuno come me" ammette Carlà col sorriso. "Essere in grado di cambiare la tua vita da un giorno all'altro, questo è davvero rock 'n'roll. La maggior parte delle persone non affronterebbe questo genere di cambiamento" secondo Bruni. Quanto alla recente intervista a TF1 dell'ex direttore generale del FMI Dominique Strauss-Kahn - che avrebbe dovuto sfidare Sarkozy per il Ps alle presidenziali del 2012, finché non è stato travolto dagli scandali a sfondo sessuale - la premiere femme sostiene di non averla vista: "Mio marito ha finito di lavorare tardi, poi abbiamo cenato e guardato un film". Alla giornalista che le chiede cosa avrebbe fatto nei panni della moglie di Strauss-Kahn, Anne Sinclair, Bruni risponde: "Non lo so, ma sto molto attenta prima di esprimere giudizi perché non so mai quale sia la verità. Se penso a ciò che scrive la stampa di me - aggiunge l'ex modella - alla fine penso che anche quello che pubblicano sugli altri non sia necessariamente oro colato".

Spr

© riproduzione riservata