Sabato 01 Ottobre 2011

Giordania/ Il Re Abdallah ha approvato riforme costituzionali

Roma, 1 ott. (TMNews) - Il re di Giordania Abdallah II ha varato una serie di riforme costituzionali, spinto da proteste sociali di massa ispirate dalle rivolte della 'Primavera araba' in Egitto e Tunisia. Lo riporta il sito web del quotidiano israeliano Haaretz. I manifestanti giordani hanno in particolare richiesto la rimozione del governo del primo ministro Marouf Bakhit e lo scioglimento delle due camere del Parlamento. Gli emendamenti approvati dal re prevedono, tra le varie cose, l'istituzione di una Corte costituzionale e la supervisione delle elezioni politiche da parte di un organismo indipendente. I ministri saranno processati poi in tribunali civili. Il movimento dei Fratelli musulmani, principale forza di opposizione nel paese, ha comunque minacciato di boicottare ogni futura elezione se le riforme non porteranno a una effettiva limitazione dei poteri del re. Inoltre il movimento vuole che ogni futura consultazione conduca alla formazione di governi sostenuti da una maggioranza nella camera bassa del Parlamento.

Plg

© riproduzione riservata