Martedì 04 Ottobre 2011

Crisi/ Grecia, Eurogruppo rinvia aiuti, chieste nuove misure

Lussemburgo, 4 ott. (TMNews) - L'Eurogruppo ha chiesto ieri nuove iniziative economiche e nuove privatizzazioni alla Grecia per riempire i buchi di bilancio per gli anni 2013 e 2014 ed ha annunciato il rinvio della sua decisione sul pagamento di un prestito ritenuto determinante per il paese. "Chiediamo alla Grecia di accettare misure supplementari" per il 2013 ed il 2014, che vanno dunque al di là di quelle che saranno annunciati per quest'anno e il prossimo, ha dichiarato in Lussemburgo Jean-Claude Juncker, al termine della riunione dell'Eurogruppo. La zona euro ha anche richiesto ulteriori privatizzazioni delle imprese greche per questi due anni. Juncker ha aggiunto che la riunione dell'Eurogruppo, prevista inizialmente per il 13 ottobre per sbloccare una parte dei prestiti internazionali di 8 miliardi di alla Grecia, è stata "annullata" in assenza di tutti gli elementi di valutazione necessari per sbloccare questa tranche di aiuti. "L'Eurogruppo prenderà una decisione finale nel corso del mese di ottobre" sulla base delle conclusioni della missione della troika (Ue-Fmi-Bce) attualmente presente ad Atene per verificare i progressi realizzati dal governo, ha fatto sapere Juncker, che ha escluso il pericolo di default per la Grecia. "Sarà evitato", ha concluso. (fonte agp)

Coa

© riproduzione riservata