Martedì 04 Ottobre 2011

Crisi/ Tremonti: Avanzo primario ci protegge da crescita zero

Lussemburgo, 4 ott. (TMNews) - "Se guardate le tabelle dell'Fmi, l'Italia è, fra tutti i paesi, uno dei pochissimi, che ha un avanzo primario in crescita". Lo ha sottolineato il ministro dell'Economia Giulio Tremonti, durante la sua conferenza stampa alla fine del Consiglio Ecofin, oggi a Lussemburgo. "Noi - ha aggiunto Tremonti - siamo in controtendenza", il nostro avanzo primario "è il doppio di quello tedesco e continua a crescere. Qualunque ragionamento sulla riduzione del debito va fatta in questo contesto". "Credo che l'Italia sia l'unico paese con un importante avanzo primario - ha continuato il ministro - per effetto del pareggio di bilancio da conseguire nel 2013 e dell'inserimento di questo principio nella Costituzione. Quello è un dato oggettivo, che gli altri non hanno; e noi abbiamo il debito che scende, mentre il loro debito sale". Tremonti ha poi osservato che "con il pareggio bilancio noi abbiamo la tenuta conti pubblici anche in assenza di crescita; sebbene l'ideale, naturalmente, sia di avere anche la crescita. Ma per noi è prioritario (a causa dell'altissimo debito pubblico, ndr) avere i conti pubblici in ordine come base per la crescita, per noi è 'primum vivere'", ha concluso il ministro.

Loc

© riproduzione riservata