Camorra/ Traffico di coca sotto l'egida dei Casalesi: 5 arresti

Camorra/ Traffico di coca sotto l'egida dei Casalesi: 5 arresti Indagine scattata da dichiarazioni rese da un pentito del clan

Camorra/ Traffico di coca sotto l'egida dei Casalesi: 5 arresti
Roma, 5 ott. (TMNews) - La droga era nascosta nel pane o nella mozzarella: scoperto da carabinieri un traffico di cocaina tra Caserta e Ancona, sotto l'egida dei clan dei Casalesi, 5 persone sono state arrestate nell'ambito di operazione scattata al termine di un'indagine partita grazie alle dichiarazioni di un pentito dello stesso temuto clan di Casal di Principe.Dall'alba, i carabinieri del nucleo investigativo di Caserta, in collaborazione con i colleghi di Ancona, stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare, richiesta dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, nei confronti di cinque persone accusate di "associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti", con l'aggravante di aver commesso il fatto avvalendosi della collaborazione di un elemento di spicco del clan dei Casalesi", ora collaboratore di giustizia. I provvedimenti restrittivi - spiegano i carabinieri - sono il risultato di "un'indagine basata su approfonditi riscontri alle dichiarazioni rese dal collaboratore e da altri suoi familiari che hanno seguito la scelta collaborativa", che hanno permesso di far luce su un traffico di cocaina. La droga era acquistata da un ristoratore di Trentola Ducenta, in provincia di Caserta, e da qui trasportata, nascosta dentro confezioni di mozzarella o di pane, fino ad Osimo, in provincia di Ancona, dove era stata organizzata una "centrale di spaccio", proprio nella casa di familiari dell'uomo del clan diventato collaboratore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA