Domenica 09 Ottobre 2011

Morti bianche/ Cgil: Prevenzione non sia considerata un costo

Roma, 9 ott. (TMNews) - "La lotta per la prevenzione e per impedire le morti sul lavoro non deve essere considerata solo come un costo, o un complesso adempimento buracratico, ma l'impegno per determinare quelle condizioni che puntino alla cancellazione di morti e infortuni". E' quanto afferma il segretario confederale della Cgil, Vincenzo Scudiere, in occasione della 61esima Giornata nazionale per le vittime di incidenti sul lavoro. Il dirigente sindacale condivide le parole del presidente dell'Anmil perché - dice - "corrispondono a quanto da tempo noi stessi diciamo, così come riteniamo altrettanto importante il messaggio del presidente della Repubblica che impegna tutti nella prevenzione e nella lotta agli infortuni e alle morti sul lavoro". Per questo, aggiunge Scudiere, "continuiamo a pensare che gli interventi sulla prevenzione e sulla lotta alle morti sul lavoro non possono assolutamente essere considerati come un costo e fino a quando sarà così la nostra non potrà che essere una lotta continua che punti a migliorare le condizioni di lavoro". Nel merito, inoltre, prosegue il segretario confederale della Cgil, "gli accordi che il sindacato sottoscrive non bastano se non c'è controllo e prevenzione. Da questo punto di vista il governo deprime anche questa attività", conclude Scudiere.

Rbr

© riproduzione riservata