Lunedì 10 Ottobre 2011

Yemen/ Fonti San'a: Saleh rimarrà al potere fino a elezioni 2012

Roma, 10 ott. (TMNews) - Appena due giorni fa il presidente yemenita Ali Abdullah Saleh, al potere da 33 anni, aveva annunciato che avrebbe lasciato il potere nei prossimi giorni, precisando che non lo avrebbe però lasciato agli oppositori che da nove mesi stanno conducendo una rivolta contro di lui. Ma secondo quanto scrive oggi il New York Times, l'annuncio di sabato rappresenta solo "un'altra finta" da parte di Saleh. Secondo due alti funzionari yemeniti, citati dal New York Times, la nuova linea del partito al governo a San'a (il Congresso generale del popolo) è quella che Saleh rimarrà al potere "fino alle elezioni anticipate", annunciate per il prossimo anno. I due funzionari hanno detto che il ministro degli Esteri yemenita, Abu Bakr al-Qirbi, si è recato ieri negli Emirati Arabi Uniti per proporre questa nuova soluzione al Consiglio di cooperazione del Golfo, che la scorsa primavera aveva a sua volta proposto a Saleh un piano che avrebbe garantito l'immunità a lui e alla sua famiglia, in cambio della cessione del potere a un governo di transizione. Il capo della diplomazia yemenita nei giorni scorsi ha incontrato diversi diplomatici, inclusi i rappresentanti di Russia, Cina, Unione Europea e Stati Uniti.

Plg

© riproduzione riservata