Lunedì 17 Ottobre 2011

Povertà/ Caritas: In 2010 poveri 8,27 milioni di italiani

Roma, 17 ott. (TMNews) - Aumentano i poveri in Italia passati dai 7,810 milioni del 2009, apri al 13,1% della popolazione, agli 8,272 milioni del 2010, pari al 13,8% della popolazione. E' la situazione fotografata dal nuovo rapporto Caritas-Zancan su povertà ed esclusione sociale 'Poveri di diritti' (edizioni Il Mulino): "Come nella passata edizione del rapporto, anche quest'anno - spiega la Caritas - va registrata una sostanziale difformità tra i dati ufficiali relativi alla povertà e la reale condizione del paese, che tutti sperimentano quotidianamente e che richiederebbe un'integrazione dell'attuale metodo di rilevazione con soluzioni piu sensibili ai cambiamenti". Nel 2010 la povertà relativa è aumentata, rispetto al'anno precedente, tra le famiglie di 5 o piu componenti (dal 24,9 al 29,9%), tra le famiglie monogenitoriali (dall'11,8 al 14,1%), tra i nuclei residenti nel Mezzogiorno con tre o piu figli minori (dal 36,7 al 47,3%) e tra le famiglie di ritirati dal lavoro in cui almeno un componente non ha mai lavorato e non cerca lavoro (dal 13,7 al 17,1%). Ma la povertà è aumentata anche tra le famiglie che hanno come persona di riferimento un lavoratore autonomo (dal 6,2 al 7,8%) o con un titolo di studio medio-alto (dal 4,8 al 5,6%). Per queste ultime e aumentata anche la povertà assoluta, passando dall'1,7 al 2,1%.

Red/Apa

© riproduzione riservata