Lunedì 17 Ottobre 2011

Gb/ Nuova tassa sulla chirurgia estetica, l'Iva salirà al 20%

Roma, 17 ott. (TMNews) - L'agenzia fiscale britannica ( British HM Revenue and Customs) sta pensando di proporre una nuova tassa sulla chirurgia estetica. A quanto riferisce il Daily Mail l'Iva sugli interventi di plastica dovrebbe salire del 20%. Secondo il programma dell'agenzia l'aumento fiscale riguarderebbe tutti gli interventi realizzati per mere finalità estetiche: lifting facciale, liposuzione, allargamento dei seni e della labbra, ecc. Ecc. Resterebbero escluse invece le operazioni di plastica ricostruttiva dopo incidenti, bruciature, e altre. Allarmata la reazione dell'Associazione britannica dei chirughi lastici (la British Association of Aesthetic Plastic Surgeons, BAAPS) che per bocca del suo presidente Fazel Fatah ha sottolineato come la nuova "Boob tax" (così è stata subito defnita la proposta) potrebbe avere un serio effetto discentivante su molti paziente (o clienti) dei maghi del ritocco. l

vgp

© riproduzione riservata