Lunedì 17 Ottobre 2011

Indignati/ Parla Bill Buster, tra i portavoce di Zuccotti Park

Roma, 17 ott. (TMNews) - Lo scorso mercoledì 12 ottobre è stato ospite del talk show americano prodotto da PBS "Charlie Rose" come rappresentante di Occupy Wall Street. Attorno al tavolo il premio nobel Paul Krugman professore a Princeton, che appoggia il movimento OWS, il giornalista Charlie Rose e lui, Bill Buster uno dei "protester" di Zuccotti Park. Bill Buster è un ragazzone di 48 anni e cura le pubbliche relazioni per OWS, ma non è il solo perché tutto a Liberty Plaza (così è stato ribattezzato Zuccotti Park) è comunità -precisa Bill. È stato Bill Buster a rispondere alle critiche del giornalista David Brooks del New York Times che accusa OWS di non avere un programma. Nell'angolo "media" come lo chiamano gli attivisti, di Zuccotti Park tra generatori, computer, cavi e cartoni di pizza vuoti appoggiati ai tavoli di marmo, Bill Buster racconta come è avvenuto il suo incontro con Occupy Wall Street. " All'inizio Occupy Wall Street era formato da 16 persone. Sono arrivato da due settimane qui a Zuccotti Park, vivo a due isolati da qui e un giorno mi sono fermato e sono andato a casa per prendere vestiti e cibo da donare. Poi c'è stata la marcia del 1 ottobre su Brooklyn Bridge alla quale ho partecipato, ma non sono stato arrestato. Quando ho visto arrivare la polizia ho capito che avrebbero arrestato tutti, quindi ho fatto in tempo ad andare nella direzione opposta".

Vma

© riproduzione riservata