Martedì 18 Ottobre 2011

Crisi/ Fillon: Serve Efsf potenziato che possa difendere Italia

Roma, 18 ott. (TMNews) - Il vertice europeo di domenica sarà cruciale per l'Europa, secondo il premier francese Fracois Fillon, secondo il quale la riunione servirà anche a concordare un potenziamento del fondo salva Stati, lo European Financial Stability Facility, tramite il ricorso alla leva finanziaria, per mettere questo ente in condizioni di difendere un paese come l'Italia dagli attacchi speculativi. I moniti di Fillon sono stati riferiti da alcuni dei partecipanti di una riunione a porte chiuse del gruppo parlamentare dell'Ump, il partito di maggioranza di governo in Francia, e le frasi del premier sono state successivamente confermate dalla segreteria del premier transalpino. Fillon ha messo in guardia dai rischi di un eventuale fallimento del vertice europeo di domenica: "Se non riesce, l'Europa sarà ad altissimo rischio" sulla crisi dei debiti pubblici. "Bisogna innanzitutto mettersi d'accordo sul livello di ristrutturazione de debito pubblico della Grecia. Secondo - ha proseguito Fillon - bisogna attrezzare il fondo salva Stati europeo di una potente leva finanziaria, per scoraggiare gli attecchi speculativi contro gli altri paesi, in particolare l'Italia". Infine, il terzo punto citato dal premier francese riguarda la necessità di raggiungere un accordo su un piano europeo sulla ricapitalizzazione delle banche. Questi pressanti richiami giunti da Parigi fanno da contraltare alla doccia fredda provocata ieri dalle dichiarazioni della Germania. La cancelliera Angela Merkel ha avvertito che non bisogna attendersi misure risolutive definitive dal vertice di domenica. Ma oggi a stimolare l'apprensione della Francia potrebbe aver contribuito non poco il rischio di un peggioramento delle prospettive di rating evocato dall'agenzia Moody's. (con fonte Afp)

Voz

© riproduzione riservata