Martedì 18 Ottobre 2011

Ue/ Bonino, Monti e Tajani tagliano il nastro di Euractiv.it

Roma, 18 ott. (TMNews) - E' partita ufficialmente questa mattina a Roma l'avventura della versione italiana del portale Euractiv, la principale piattaforma di informazione e comunicazione per professionisti ed imprenditori nazionali ed europei. Pubblica notizie e approfondimenti sulle istituzioni, imprese, federazioni, associazioni e organizzazioni non governative dell'Europa. Per l'occasione, il vicepresidente dell'Unione europea, Antonio Tajani, il presidente dell'università Bocconi, Mario Monti, e il vicepresidente del Senato, Emma Bonino, hanno discusso insieme a politici e stakeholder italiani quali saranno le prospettive dell'Unione europea, soprattutto alla luce della recente crisi. Tajani ha parlato, anzitutto, di quanto sia importante puntare sulla crescita, in questa fase nella quale tutto lo sforzo dei governi è orientato al contenimento dei debiti pubblici. E ha poi ricordato i passaggi più importanti della sua recente azione politica, ma ha anche rilanciato, sintetizzando quali saranno i provvedimenti più significativi della sua Dg nel prossimo futuro. "Domani invierò una lettera a tutti i Paesi membri per chiedere che venga anticipato il recepimento della direttiva sui pagamenti della pubblica amministrazione in trenta giorni. Doveva arrivare per gennaio 2013, ma abbiamo deciso di anticiparlo". Molto si farà per le piccole e medie imprese, a partire da Basilea 3. "In contemporanea con l'approvazione di Basilea 3, stiamo lavorando perché si alleggeriscano i requisiti patrimoniali chiesti alle piccole e medie imprese per ottenere prestiti". Mario Monti, invece, si è concentrato sulle prospettive di politica economica e fiscale dell'Unione. "Anzitutto, dobbiamo ricordare che questa non è una crisi dell'euro, che non sta subendo problemi di inflazionee che ha un tasso di cambio addirittura sopravvalutato. Anzi, penso che in futuro la crisi greca sarà ricordata come il più grande successo della cultura europeista, ispirata a quei principi che hanno permesso alla Germania di diventare quello che è oggi". Un successo simile, secondo Monti, è stato ottenuto anche con l'intervento della Bce nella politica italiana ad agosto. "Dobbiamo chiederci quanto è stato fatto prima e quanto dopo che il vincolo dell'Europa era diventato più stretto. La crisi ha dimostrato l'efficacia dell'azione comunitaria".

BOL

© riproduzione riservata