Gossip/ Ashton Kutcher attacca in un video chi deforma la verità

Gossip/ Ashton Kutcher attacca in un video chi deforma la verità Su Chime.In la personale arringa dell'ex di Demi Moore

Gossip/ Ashton Kutcher attacca in un video chi deforma la verità
Milano, 23 ott. (TMNews) - Ashton Kutcher lancia un attacco alla stampa, ai media e ai social network con un insolito video, da lui postato sul sito Chime.In. Nel video l'attore, che sarà nelle sale a fine anno con il film "New Year's Eve", improvvisa una personale arringa dal titolo "The state of truth": "Voglio aprire una piccola discussione riguardo all'onestà e alla verità, soprattutto per quanto riguarda il rapporto fra i media e la verità - afferma l'attore -. Una volta gli editori tenevano in grande considerazione la verifica delle fonti di ciò che avrebbero mandato in stampa. Erano i guardiani della verità. Se avevano l'impressione che ciò che stavano scrivendo non corrispondesse al vero, non lo avrebbero mai stampato perché sapevano che era la loro reputazione in gioco".Ashton continua poi affermando di aver "cominciato a fare questa riflessione proprio oggi, perché credo che il valore della soglia del dolore sia pari a zero dollari". Ma a chi si riferisce esattamente l'attore? "Noi siamo diventati editori di noi stessi. - continua l'ex di Demi Moore - oggi la gente può 'imbastardire' la verità in molti modi, dandole la forma che preferisce, e diffonderla in tutto il mondo".Coincidenza del destino, Ashton è protagonista in questi giorni di uno spot, diffuso dai network americani, di una celebre fotocamera. Il video è stato girato a San Diego qualche tempo fa, e ritrae l'ex di Demi Moore che flirta con un gruppo di modelle. L'attore è immortalato mentre si diverte a riprendere con la sua fotocamera alcune ragazze su una spiaggia e, nello stesso momento, è a sua volta paparazzato da un altro obbiettivo. Uno spot che è sembrato quasi profetico, dal momento che sono stati proprio alcuni scatti rubati - che ritraevano Ashton in compagnia di Sara Leal a San Diego - a decretare la fine della sua relazione con la Moore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA