Giovedì 27 Ottobre 2011

Immigrati/ Sono 214 milioni in tutto il mondo, 4,2 gli italiani

Roma, 27 ott. (TMNews) - Nell'ultimo decennio è stato sottratto alla povertà estrema mezzo miliardo di persone, ma è di un miliardo e mezzo il numero di quelle che vi sono ancora soggette. Inoltre, negli ultimi dieci anni gli immigrati nel mondo sono aumentati di 64 milioni, arrivando a 214 milioni (dato Oim), di cui 4,2 di italiani e 3,7 di studenti stranieri. Sono alcuni dei dati più significativi contenuti nel 'Rapporto Italiani nel Mondo', realizzato dalla Caritas Italiana, dalla Fondazione Migrantes e dalla Caritas diocesana di Roma, organismi della Conferenza Epsicopale italiana. Il reddito medio pro capite degli immigrati è di 33.400 dollari nel Nord e 6.200 al Sud. Nel 2009 sono 32,5 milioni i residenti con cittadinanza straniera nell'UE a 27 (6,5% della popolazione), mentre altri 14,8 milioni sono diventati cittadini dei paesi di accoglienza (attualmente nella misura di 776mila l'anno), per cui quasi un decimo della popolazione europea non è nata sul posto. Secondo le statistiche dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati sono 15,4 milioni i rifugiati nel mondo (4 su 10 nei paesi in via di sviluppo), 850mila i richiedenti asilo, e 358mila le domande d'asilo, di cui 10mila in Italia. Nel futuro cambieranno gli scenari migratori e, a causa della diminuzione della popolazione in età attiva, la Cina sarà il massimo polo di attrazione migratoria, così come continuerà a esserlo l'Europa.

Tor

© riproduzione riservata