Giovedì 27 Ottobre 2011

Crisi/ Cgil: In lettera norme contro lavoro, reagiremo con forza

Roma, 27 ott. (TMNews) - "Norme a senso unico contro il lavoro e il modello sociale italiano sono all'interno di una lettera da libro dei sogni, incubi per la verità". Così la Cgil bolla la lettera presentata ieri dal premier Berlusconi al vertice di Bruxelles per salvare il paese dalla crisi, annunciando che "il sindacato reagirà con la forza necessaria". "Se l'obiettivo è assumere e non licenziare il governo mandi subito una raccomandata urgente a Bruxelles dicendo che si è sbagliato", osserva il segretario confederale, Fulvio Fammoni, nel sottolineare che "l'Europa accetta per non far sprofondare le borse e soprattutto per commissariare, non più solo politicamente ma di fatto, il nostro paese. Ecco il risultato di un governo non più credibile per nessuno e dannoso per l'Italia. Come nel paese dei balocchi si scrive che 'il governo trasformerà le aree di crisi in aree di sviluppo', siamo al ridicolo". (Segue)

Rbr

© riproduzione riservata