Giovedì 27 Ottobre 2011

Crisi/ Casini: Per opposizione momento verità, serve alternativa

Roma, 27 ott. (TMNews) - "L'opposizione è al momento della verità: l'Europa deve sapere che c'è un'alternativa seria e disponibile che non rifiuta la lettera della Bce e che vuole un patto per la crescita con le parti sociali". Lo ha detto il leader Udc, Pier Ferdinando Casini, in una conferenza stampa a Montecitorio. "Noi - ha aggiunto - lavoriamo per creare un'alternativa che non sfugga alle responsabilità che ci chiede l'Europa e questo è un problema che anche gli amici di Vasto devono porsi". A chi gli domanda se sia cambiato l'atteggiamento del Terzo polo nei confronti del resto dell'opposizione e se ci sia spazio per una futura alleanza elettorale, Casini risponde: "Non vogliamo più la politica degli schieramenti. Per le prossime elezioni le alleanze dovranno essere basate sui contenuti". E i contenuti sono la lettera della Bce e il patto per la crescita firmato dalle parti sociali. "Se c'è una condivisione la valuteremo - spiega - ma non faremo sconti. Non vogliamo riproporre vecchi schemi di coalizioni corazzate capaci di vincere ma non di governare". "Mi rendo conto - ha sottolineato Casini - di essere omissivo ma lo sono perché anche gli altri lo sono. Perché voglio vedere qualcuno che si alza e dice sì alla lettera della Bce e all'appello delle parti sociali. Questa sarebbe la base per un'alleanza e una grande novità politica". Quanto all'incontro con Pier Luigi Bersani questa mattina, il leader Udc si è limitato a dire: "Bersani sa benissimo quello che penso, abbiamo preso un cappuccino insieme e parlato del vertice Ue di ieri".

Luc

© riproduzione riservata