Mercoledì 02 Novembre 2011

Crisi/ Borse europee tentano recupero, spread scende a 426 punti

Milano, 2 nov. (TMNews) - Piazza Affari e le Borse europee tentano il recupero dopo il crollo di martedì, spinte dai rimbalzi dei titoli bancari, ieri affondati da una pioggia di vendite. Si restringe anche lo spread tra il Btp e il Bund tedesco, seppur rimanendo ancora su livelli elevatissimi, ben oltre quota 400 punti: il differenziale di rendimento tra i due titoli di Stato a dieci anni, che ieri ha raggiunto un livello-record di 459 punti base, scende oggi a 426 punti. Sul fronte valutario il dollaro resta sopra la soglia degli 1,37 contro l'euro. All'indomani dello scivolone dei mercati europei, con la sola Piazza Affari che in un solo giorno ha bruciato 22 miliardi di euro di capitalizzazione, oggi i listini registrano un rimbalzo tecnico, che non compensa comunque ancora le perdite shock registrate ieri: a un'ora dall'avvio delle contrattazioni, a Milano il Ftse Mib guadagna l'1,5%, a Parigi il Cac40 l'1,6%, a Francoforte il Dax l'1,5%. L'attenzione dei mercati è ora tutta rivolta al G20 di Cannes di domani e al pre-vertice di oggi con Sarkozy e la Merkel che incontreranno il premier greco Papandreou, che ieri ha annunciato di voler sottoporre a referendum il piano di salvataggio concordato con Ue e Fmi. In Italia c'è attesa per la riunione, alle 15, del Comitato per la Salvaguardia della Stabilità Finanziaria, convocato dal ministro del Tesoro, Giulio Tremonti, mentre in serata dovrebbe tenersi un Consiglio dei ministri che dovrà anticipare alcune delle misure anticrisi sulle quali Roma si è impegnata con la Ue.

Rar

© riproduzione riservata