Sabato 05 Novembre 2011

Crisi/ Italia in recessione nel 2012 in previsioni Economist

Roma, 5 nov. (TMNews) - L'Italia entrerà l'anno prossimo in recessione con un calo del Pil dello 0,3% e si collocherà in coda alla velocità di crescita tra i grandi paesi della zona euro e del G7, unica economia del campione a registrare una crescita negativa. E' questo il risultato che emerge dall'ultimo sondaggio mensile dell'Economist sulle previsioni di un gruppo di 18 tra banche e centri studi internazionali con una stima media di un incremento del Pil italiano che nel 2012 sarà negativa per tre decimi di punto. Un taglio di ben 3 decimi di punto rispetto alle stime di ottobre che comunque risultano inferiore alla revisione delle stime di altri Paesi di Eurolandia: sia di stati molto dipendenti dal commercio internazionale come la Germania (-1 decimo di punto allo 0,9%) e l'Olanda (-0,1 punti a 0,7%) sia meno dipendenti da tali dinamiche come la Francia (-0,2 punti allo 0,6%). Inferiore (2 decimi di punto) la frenata della Spagna che nel 2012, secondo la media di tali stime, dovrebbe crescere appena dello 0,1%.

BOL

© riproduzione riservata