Papa/ Mancanza lavoro e precariato contro la dignità dell'uomo

Papa/ Mancanza lavoro e precariato contro la dignità dell'uomo Messaggio a congresso nazionale della famiglia in Ecuador

Papa/ Mancanza lavoro e precariato contro la dignità dell'uomo
Città del Vaticano, 10 nov. (TMNews) - "La mancanza di lavoro e la precarietà dello stesso vanno contro la dignità dell'uomo, creando non solo situazioni di ingiustizia e di povertà, che spesso degenerano in disperazione, criminalità e violenza, ma anche crisi di identità nelle persone". E' un passaggio del messaggio di Benedetto XVI per il II Congresso nazionale della famiglia in Ecuador (9-12 novembre). Nel testo, diffuso oggi, il Papa definisce "urgente" che si prendano "misure efficaci" che permettano di trovare percorsi affinché "tutti abbiano un lavoro dignitoso, stabile e ben remunerato, attraverso il quale santificarsi e partecipare attivamente allo sviluppo della società, coniugando un'attività lavorativa intensa e responsabile con i tempi appropriati ad una ricca, feconda e armoniosa vita familiare"."La famiglia, nata da un patto di amore e dedizione totale e sincera tra un uomo e una donna all'interno del matrimonio - scrive ancora il Papa - non è una realtà privata, chiusa in se stessa" ma "per vocazione propria offre un servizio meraviglioso e fondamentale per il bene comune della società e per la missione della Chiesa". In questo senso, "ogni famiglia consegna alla società, attraverso i suoi figli, la ricchezza umana che ha vissuto" e "con ragione si può affermare che la salute e la qualità dei rapporti familiari dipendono dalla salute e dalla qualità delle stesse relazioni sociali".

© RIPRODUZIONE RISERVATA