Brescia, continuano soccorsi speleologa: sta bene,fuori domattina

Brescia, continuano soccorsi speleologa: sta bene,fuori domattina E' su una barella con una gamba rotta a -180 metri

Brescia, continuano soccorsi speleologa: sta bene,fuori domattina
Roma, 14 nov. (TMNews) - E' in condizioni di salute buone e stabili e con il morale alto la speleologa di Brescia (Anna Bonini, 36 anni, tabaccaia) intrappolata da ieri pomeriggio dopo un incidente nella grotta L'Omber en banda al Bus del Zel (in dialetto locale 'Buco in prossimità del buco di Zel'), sull'altopiano di Cariadeghe, a Serle nel Bresciano. Al momento si trova a 180 metri di profondità: se tutto andrà bene, l'uscita è prevista tra circa 19 ore, domani mattina intorno alle 9.Sul posto ci sono gli uomini del Soccorso nazionale alpino e speleologico: la donna è assicurata su una barella - ha una frattura scomposta della tibia sinistra, dopo essere precipitata ieri per 3 metri in un pozzo nella grotta a -260 metri - e i soccorritori la stanno facendo risalire. In queste ore sta intervendo la 'squadra disostruzione', con tecnici specializzati nell'allagare con l'acqua i passaggi stretti nella grotta per favorire il passaggio della barella.La donna stava svolgendo un'escursione con altre cinque persone. Dopo l'incidente, intorno alle 14 di ieri, tre sono uscite per dare l'allarme. Sul posto ci sono anche una ventina di speleologi della VI Delegazione speleologica con tecnici veneti e trentini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA