Martedì 15 Novembre 2011

Iran/ Lettera dei dissidenti: governo sospenda programma nucleare

Roma, 15 nov. (TMNews) - Un gruppo di dissidenti iraniani che vivono all'estero ha invitato apertamente il governo di Teheran a sospendere il suo programma di arricchimento dell'uranio. "L'attuale impasse sulle ambizioni nucleari iraniane e l'inutile gioco di potere stanno creando le condizioni per una guerra e il popolo iraniano ne pagherà le conseguenze", si legge nella lettera sottoscritta 175 dissidenti e riportata oggi dal Wall Street Journal. La missiva è stata rilanciata nel Paese da un sito di attivisti studenteschi, Daneshjoonews. Uno studente che vive a Washington, Ali Afshari, che ha partecipato alla stesura della lettera, ha fatto sapere che la bozza è stata vista e approvata da attivisti presenti in Iran, che però non l'hanno firmata per timore di rappresaglie. "Invitiamo il popolo iraniano a porre come prioritaria la sospensione del programma nucleare, assieme a diritti umani e democrazia - ha detto Afshari - non c'è motivo per cui la popolazione paghi il prezzo degli errori del governo".

Sim

© riproduzione riservata