Martedì 15 Novembre 2011

Cinema/ Ficarra e Picone: I politici ci rubano il lavoro

Milano, 15 nov. (TMNews) - Il nuovo film di Ficarra e Picone "Anche se è amore non si vede", al cinema dal 23 novembre, ruota attorno alla storia di due amici che hanno una piccola società di servizi per il turismo e un pullman sul quale scarrozzano i turisti. Al magazine Sette hanno raccontato qual è secondo loro l'Italia che si troverebbe davanti oggi una comitiva di stranieri. "È la guerra. Noi non abbiamo avuto la guerra, ma è stato lo stesso". Con una battuta di De Filippo in "Napoli milionaria", Picone prova a spiegare cosa abbia determinato il cambiamento negativo del nostro Paese, mentre di Torino, la città dove hanno girato l'ultimo film, Ficarra dice: "Si industriano, c'è grande fermento. Torino dopo 150 anni torna a essere capitale, ci indica la nuova strada da percorrere, che è quella dei sacrifici". Poi sulla comicità sostengono: "Non puoi fare la pernacchia perché già la fa Bossi, non puoi fare il rutto, non puoi alzare il dito medio. Fanno tutto loro. Adesso vedrete che leggeranno quello che abbiamo detto e qualcuno ci risponderà. Questo è il segno che siamo sullo stesso piano. Prima se facevi una battuta su Andreotti lui mica ti rispondeva, lui era l'istituzione - sentenziano Ficarra e Picone, che concludono: Questi ci vogliono rubare il pane. Noi siamo precari della comicità, loro sono professionisti, hanno il posto fisso da comici".

Spt

© riproduzione riservata