Martedì 15 Novembre 2011

Indignati/ Bloomberg: a Zuccotti Park situazione intollerabile

New York, 15 nov. (TMNews) - Il sindaco di New York Michael Bloomberg ha giustificato la sua decisione di procedere allo sgombero di Zuccotti Park, a Lower Manhattan, cuore della protesta di Occupy Wall Street. Bloomberg ha detto che nel sito la situazione "era diventata intollerabile". "Il parco è diventato un luogo dove le persone non si riunivano per protestare ma solo per violare la legge e in alcuni casi far del male agli altri" ha detto Bloomberg tramite un comunicato diffuso a sgombero completato. Durante le operazioni di sgombero, iniziate in piena notte, oltre cinquanta persone sono state arrestate dopo l'intervento di diverse centinaia di poliziotti. Nel suo comunicato Bloomberg ammette che "la maggioranza dei manifestanti era pacifica" ma "c'era una minoranza che non lo era affatto e con l'aumento dei manifestanti questo ha creato una sittuazione intollerabile". Bloomberg ha anche aggiunto che finite le operazioni di pulizia i manifestanti potranno tornare a Zuccotti Park ma "dovranno rispettare le regole". In concreto, ha precisato Bloomberg, non saranno autorizzate "tende, sacchi a pelo e materassi". I manifestanti, ha concluso, "dovranno occupare lo spazio con la forza delle loro idee".

vgp

© riproduzione riservata