Sabato 26 Novembre 2011

Crisi/ Stampa tedesca: attenti a rabbia contro Merkel e Germania

Roma, 26 nov. (TMNews) - La stampa tedesca mette in guardia dalla "rabbia" che sta montando nei confronti della Germania, dopo la linea di intransigenza adottata dalla cancelliera Angela Merkel in tema di eurobond e Bce per risolvere la crisi del debito dell'eurozona. "'Nein' agli eurobond, 'nein' a stampare in massa le banconote: con la linea senza compromessi nella crisi del debito la cancelliera Merkel irrita i vicini europei. Si parla già di una nuova avversione nei confronti dei tedeschi", scrive lo Spiegel online. Già il Times in suo commento - ricorda il sito dell'autorevole settimanale di Amburgo - aveva citato il generale prussiano Clausewitz, il quale sosteneva che la guerra è il proseguimento della politica con altri mezzi, e allora, secondo il quotidiano britannico, anche "la Germania è di nuovo in guerra con l'Europa". Alcuni importanti politici tedeschi - prosegue Spiegel-online - avvertono una crescente sfiducia verso Berlino. Negli incontri con ospiti stranieri si punzecchia: "Ora i tedeschi otterranno nella crisi dell'euro, quello che non sono riusciti a ottenere nella Seconda guerra mondiale, e cioè la dominazione dell'Europa". Al centro dei malumori: Angela Merkel, sempre Angela Merkel, insiste il settimanale. Ma il sito della Welt, invita il capo di governo tedesco a tenere duro: "Eurobond? Resti testarda Signora cancelliera", titola il quotidiano tedesco, aggiungendo che "L'Europa non è l'America e la Bce non è la Federal Reserve". "Partita finale per l'Euro", è il titolo della Sueddeutsche Zeitung (Sz), secondo la quale mentre la crisi del debito aumenta, la politica deve capire di avere ancora solo un colpo in canna, per evitare drammatiche conseguenze per l'economia reale e la vita quotidiana. Anche nella ricca Germania.

Cuc

© riproduzione riservata