Sabato 26 Novembre 2011

Si fingono amici della figlia e si fanno aprire la cassaforte

Roma, 26 nov. (TMNews) - Si sono detti amici della figlia e l'hanno rapinato. Il fatto è avvenuto a Brescia e la vittima dei due malviventi è un uomo di 88 anni. L'anziano, dopo esser stato fermato in strada, ha portato i due soggetti in casa. In una nota della polizia si spiega che i due, che conoscevano il nome della ragazza e la professione esercitata dall'anziano ora in pensione, gli hanno raccontato di essere alle prese con la ristrutturazione del proprio appartamento chiedendogli la cortesia di vedere il pavimento della sua abitazione, in quanto, a detta di sua figlia, di pregio. L'anziano ha acconsentito invitando i due a seguirlo. Una volta in casa, dopo aver ricevuto i complimenti per i pavimenti, l'uomo si è sentito avanzare un'altra richiesta: dovendosi assentare per alcuni giorni, i due, gli hanno chiesto la cortesia di custodirgli, all'interno della propria cassaforte, alcuni gioielli. Consegnatogli quindi un sacchetto, lo hanno seguito fino alla cassaforte, offrendosi di aiutarlo ed inserendo loro stessi la combinazione. Inserito il loro pacchetto all'interno dello scrigno e trafugati alcuni gioielli, i due si sono allontanati dicendo che sarebbero tornati dopo qualche giorno per riprendere quanto lasciato. Solamente più tardi l'anziano signore, contattata la figlia, si è reso conto di essere stato vittima di una truffa ed ha denunciato l'episodio al 113. Sul posto è intervenuto un equipaggio della Squadra Volante per i rilievi iniziali. Le indagini verranno seguiti dalla Sezione Reati contro il patrimonio della Squadra Mobile.

Red/Nav

© riproduzione riservata