Sabato 26 Novembre 2011

Libia/ Trovati 17 reperti archeologici sequestrati a pro-Gheddafi

Tripoli, 26 nov. (TMNews) - Sono stati ritrovati 17 reperti archeologici dell'epoca romana, sequestrati dai ribelli il giorno della caduta di Tripoli agli uomini vicini al colonnello Gheddafi che li volevano vendere per finanziare la guerra. Il 23 agosto, giorno della caduta della capitale un gruppo di thowar (combattenti ex ribelli) si è imbattuto in diversi veicoli con a bordo uomini delle brigate dell'ex rais libico. Dopo esserli riusciti a fermare, i ribelli, all'interno di un'auto hanno trovato una "grande valigia" che conteneva una statuetta e diverse sculture di teste d'uomo. I 17 reperti archeologici erano stati affidati a un ribelle che, rimasto ferito in un incidente, è stato ricoverato in un ospedale e poi trasferito all'estero per le cure. Solo pochi giorni fa, è stato possibile sapere dove erano stati conservati i preziosi oggetti. Secondo Salah al-Agab, direttore del dipartimento delle Antichità, i reperti risalgono al II o III secolo dopo Cristo.

Bla

© riproduzione riservata