Lunedì 28 Novembre 2011

Indignati/ Scaduto ultimatum a Los Angeles, occupanti resistono

Los Angeles, 28 nov. (TMNews) - L'ultimatum del sindaco è scaduto ma i manifestanti di Occupy Los Angeles per il momento non vogliono lasciare il loro campo. La situazione - riferisce in presa diretta il Los Angeles Times - per il momento è bloccata. La polizia ha circondato il parco davanti al comune dove sono piantate circa 50 tende e gli elicotteri delle forze dell'ordine stanno sorvolando la zona. I manifestanti cantano e suonano trombette ribadendo la loro intenzione di non lasciare la postazione. "questa è la democrazia" dicono in diversi. l'ultimatum dato dal sindaco di Los Angeles Antonio Villaraigosa ai manifestanti di Occupy un ultimatum perché sgomberino il loro campo è scaduto alla mezzanotte ora locale (le 9 del mattino in Italia). Annunciando la misura, giorni fa, il sindaco si era detto fiducioso nello "spirito di collaborazione" dei manifestanti. Nella notte la polizia ha lasciato volantini presso il campo - circa 500 le tende ancora presenti - ricordando che il tempo sta per scadere e invitando i manifestanti a lasciare le loro postazioni pacificamente. Un funzionario di polizia parlando alla Bbc ha comunque chiarito di non "farsi illusioni". So bene, ha detto "che qualcuno non se ne vorrà andare". Sia come sia, ha aggiunto "non saremo noi (i poliziotti) i primi a far ricorso alla forza". Nonostante l'ultimatum c'è da dire che il sindaco di Los Angeles ha assunto nei giorni scorsi una posizione di estrema apertura politica nei confronti del movimento. "E' ora - aveva detto anticipando l'ultimatum- che Occupy L.A. faccia un passo ulteriore. Dall'occupazione di un singolo parco bisogna passare a una mobilitazione capace di diffondere il messaggio di maggior giustizia economica e convinca sempre più gente della necessità di riequilibrare la bilancia della società americana". Villaraigosa, che ha ribadito però la necessità di sgomberare il campo per ragioni di igiene e ordine pubblico, si era poi detto "orgoglioso" del carattere rigorosamente "pacifico e non violento" della protesta a Los Angeles. La protesta di Occupy Los Angeles è iniziata il primo ottobre, poco dopo l'inizio del movimento a New York City.

vgp

© riproduzione riservata