Lunedì 28 Novembre 2011

Volontario italiano e suora uccisi in Burundi, due arrestati

Roma, 28 nov. (TMNews) - Due persone sono state arrestate in Burundi per l'omicidio del cooperante italiano Francesco Bazzani e della suora croata Likrezia Mamic, uccisi durante un tentativo di rapina nella missione di Kiremba, nel Sudovest del paese. Stando a quanto riferito dalla Misna, si tratta di uno studente e di uno sbandato trovati in possesso della refurtiva. "Francesco era stato chiamato nella casa delle suore per riparare un guasto elettrico, ma la linea in realtà era stata interrotta dai rapinatori", ha raccontato alla Misna Giovanni Gobbi, dell'Associazione cooperazione missionaria (Ascom), impegnata da oltre 30 anni in Burundi, per cui Bazzani da due anni gestiva l'ospedale di Ngozi. "Riaccese le luci e vistisi scoperti, forse anche impauriti, hanno aperto il fuoco contro suor Lukrecija e poi hanno costretto Francesco e suor Carla Brianza a seguirli sull'automobile in dotazione alla missione - ha continuato Gobbi - non sapevano guidare, quindi avevano bisogno del nostro logista. Si sono allontanati per qualche chilometro, poi hanno fatto scendere gli ostaggi e aperto il fuoco". "Purtroppo siamo stati costretti a richiamare gli specialisti stranieri impegnati nella struttura (tutte donne) che si dirigeranno già oggi a Bujumbura - ha continuato - l'ospedale resterà ovviamente aperto: esiste dal 1965, dà lavoro a 180 persone del posto, tra medici e infermieri, è una realtà consolidata con collaborazioni con istituzioni sanitarie e università italiane". Nell'ospedale lavoravano anche le due suore vittime della rapina. "Suor Lukrecija - dice alla Misna madre Carmela, superiora generale delle Ancelle della Carità - si occupava del centro nutrizionale dell'ospedale, poi portava avanti numerosi progetti in particolare a favore dei bambini pigmei e della promozione delle donne. Si trovava in Burundi da 10 anni dopo averne trascorsi 20 in Ecuador. Suor Carla è invece la superiora locale, sovrintendeva a tutti i progetti in corso". Suor Carla Brianza è rimasta ferita alle mani ed è fuori pericolo.

Red/Sim

© riproduzione riservata