Mercoledì 30 Novembre 2011

Ambiente/ Indagine Fao conferma: rallenta deforestazione

Roma, 30 nov. (TMNews) - Un nuovo rilevamento su dati satellitari appena pubblicato dalla Fao fornisce un quadro più accurato dei cambiamenti che hanno interessato il patrimonio forestale mondiale, mostrando un declino nell'uso della superficie forestale tra il 1990 e il 2005. I risultati dell'indagine di rilevamento a distanza condotta a livello globale mostrano che la superficie forestale totale nel 2005 copriva 3,69 milioni di ettari, ovvero il 30% dell'estensione totale delle terre globali. I nuovi rilevamenti indicano che il tasso di deforestazione a livello globale, dovuto principalmente alla conversione di foreste tropicali in terre agricole, è stato pari in media a 14,5 milioni di ettari l'anno tra il 1990 e il 2005, in linea con le stime precedenti. D'altro lato, l'indagine mostra che globalmente la perdita netta di foreste tra il 1990 e il 2005 è stata inferiore a quanto creduto in precedenza, poiché le aree forestali guadagnate sono state maggiori di quanto indicato dalle precedenti stime. La perdita netta di foreste - quando le perdite di area boschiva sono parzialmente compensate da riforestazione o espansione naturale del manto forestale - è stata pari a 72,9 milioni di ettari, ovvero il 32% in meno della precedente stima di 107,4 milioni di ettari, secondo il nuovo rivelamento. In altre parole, la terra ha perso in media 4,9 milioni di ettari di foreste l'anno, ovvero quasi 10 ettari di foreste al minuto, nell'arco dei 15 anni.

Coa

© riproduzione riservata