Mercoledì 30 Novembre 2011

Crisi/ Grilli: Riforme lunedì compenseranno riduzione crescita

Bruxelles, 30 nov. (TMNews) - I nuovi interventi anticrisi che il governo Monti deciderà lunedì 5 dicembre saranno volti, fra l'altro, a compensare gli effetti negativi sul bilancio dovuti al rallentamento della crescita economica nel 2012, costituendo quei 'buffer' (margini di assorbimento) che ha chiesto la Commissione europea nel suo rapporto si monitoraggio sull'Italia presentato ieri all'Eurogruppo. Lo ha precisato il viceministro dell'Economia Vittorio Grilli, durante una conferenza stampa a margine dell'Ecofin in corso a Bruxelles. Grilli, che ha parlato subito dopo il premier e ministro dell'Economia Mario Monti, tornato in Italia, ha spiegato che "il rapporto della Commissione collega al ciclo economico la possibilità che la manovra predisposta dal precedente governo non sia sufficiente" a garantire il pareggio di bilancio nel 2013. Oltre a "garantire che ciò che è già legge - ovvero le manovre di Tremonti, ndr - sia poi attuato", il nuovo governo "ha in più deciso nuovi interventi nell'area delle riforme strutturali, che avranno un impatto importante sul deficit, e ci consentiranno di avere i 'buffer' chiesti dalla Commissione per compensare gli 'scivolamenti'" nel deficit di bilancio del 2012. "Le riforme strutturali - ha insistito Grilli - saranno sufficienti per coprire gli effetti negativi del ciclo. Siamo determinati - ha concluso - a raggiungere il pareggio di bilancio (nel 2013) anche prendendo in conto questi 'scivolamenti'".

Loc

© riproduzione riservata