Giovedì 01 Dicembre 2011

Crisi/ S&P taglia stime Pil 2012 Italia a +0,1% da +0,2%

Milano, 1 dic. (TMNews) - Standard & Poor's ha rivisto al ribasso le stime di crescita dei principali Paesi dell'eurozona per il 2012. In particolare, per il prossimo anno il Pil italiano è stato rivisto da +0,2% a +0,1%, quello della Francia da +0,8% a +0,5%, quello della Germania da +1% a +0,8%. In un report pubblicato oggi dell'agenzia di rating intitolato 'Prospettive economiche per l'Europa: il ritorno della recessione', S&P sostiene di aspettarsi una "lieve recessione" nella prima metà del 2012 per l'eurozona, con una "modesta" ripresa nel secondo semestre. "La recessione che ha colpito Portogallo, Grecia e Spagna adesso si sta allargando verso i Paesi più solidi della zona euro, Francia e Germania", commenta Jean Michel Six, capo-economista di S&P per l'Europa. S&P stima che lo scenario di "una recessione lieve" abbia una probabilità pari al 60%, mentre una recessione più grave abbia il 40% delle probabilità.

Rar

© riproduzione riservata